Facebook ADS e limitazioni: cosa non è possibile promuovere con l'Advertising

Aggiornamento: 21 ott

Se ti stai chiedendo cosa non è possibile promuovere con l'Advertising Online, all'interno di questo articolo troverai la risposta che cerchi.


Nella vita di un'agenzia di marketing si entra in contatto con realtà di tutti i tipi e i prodotti/servizi che possono necessitare di promozione online appartengono alle tipologie più disparate.


La maggior parte di essi possono essere pubblicizzati attraverso tutti i principali canali di marketing, ma alcuni fanno (purtroppo) eccezione.


Le normative e le regole delle piattaforme di advertising ( Google e Facebook in primis) sono molto stringenti su alcune categorie merceologiche e perciò non è possibile fare pubblicità nella maniera "classica".


Vediamo insieme quali sono le principali categorie di prodotti o servizi che non possono essere promossi su Facebook e quali canali di marketing scegliere di conseguenza come alternativa al social di Meta.

Facebook Studio WebAlive

Le Policies di Facebook


Qui riassunte le principali normative riguardanti gli annunci direttamente dalla pagina ufficiale di Facebook sulle regole di vendita:

  1. Standard della community Gli annunci di vendita devono rispettare i nostri Standard della community.

  2. Prodotti per adulti Gli annunci non possono promuovere l'acquisto, la vendita o l'uso di prodotti per adulti.

  3. Alcol Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di alcol.

  4. Parti o fluidi del corpo Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di parti o fluidi del corpo umano.

  5. Supporti digitali e dispositivi elettronici Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di dispositivi che agevolano o incoraggiano lo streaming di contenuti digitali in modo non autorizzato o che interferiscono con le funzionalità dei dispositivi elettronici.

  6. Discriminazione Gli annunci e le conversazioni di vendita su Messenger non devono erroneamente discriminare o suggerire una preferenza favorevole o contraria alle persone basata su caratteristiche personali, fra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, razza, etnia, colore, nazionalità di origine, cittadinanza, religione, età, genere, orientamento sessuale, identità di genere, situazione familiare, stato civile, disabilità o condizioni mediche o genetiche. Gli annunci devono rispettare tutte le leggi applicabili che vietano la discriminazione. Ciò comprende, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la discriminazione nell'ambito degli annunci relativi al settore abitativo.

  7. Documenti, valuta e strumenti finanziari Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di documenti, valuta, strumenti finanziari e valuta virtuale reali o contraffatti.

  8. Gioco d'azzardo Gli annunci non possono promuovere l'acquisto, la vendita o l'agevolazione di gioco d'azzardo online per denaro o beni pecuniari, comprese le valute digitali. Il gioco d'azzardo online comprende giochi, scommesse, concorsi, estrazioni, casinò, sport di fantasia, bingo, poker e giochi a premi in ambienti online.

  9. Sostanze e materiali pericolosi Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di sostanze e materiali pericolosi.

  10. Sfruttamento di esseri umani e servizi di natura sessuale Gli annunci non possono promuovere alcuna forma di traffico di esseri umani, prostituzione, servizi di escort o di natura sessuale.

  11. Integratori ingeribili Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di integratori ingeribili.

  12. Offerte di lavoro Gli annunci sui prodotti commerciali non possono promuovere opportunità di lavoro. Tale divieto comprende opportunità di lavoro che descrivono interamente il prodotto o il modello di business associato, nonché opportunità di lavoro fuorvianti, ingannevoli, fraudolente o con un modello di business non chiaro.

  13. Terreni, animali e prodotti animali Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di animali o di parti di animali o terreni in riserve ecologiche.

  14. Prodotti medici e per la salute Gli annunci non possono promuovere prodotti e servizi medici e per la salute, tra cui dispositivi medici o prodotti per smettere di fumare contenenti nicotina.

  15. Contenuti fuorvianti, violenti o che incitano all'odio Gli annunci non possono contenere offerte e prodotti fuorvianti, violenti o che incitano all'odio.

  16. Nessun elemento in vendita Gli annunci non possono promuovere notizie, contenuti umoristici o altri contenuti che non contengono alcun prodotto in vendita.

  17. Sostanze illegali, accessori per droghe e prodotti soggetti a prescrizione Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di sostanze illegali, accessori per droghe o prodotti soggetti a prescrizione.

  18. Prodotti richiamati Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di prodotti richiamati.

  19. Servizi I servizi non possono essere messi in vendita.

  20. Prodotti a sfondo sessuale Gli annunci non possono presentare prodotti o servizi contenenti allusioni di tipo sessuale.

  21. Beni rubati Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di articoli rubati.

  22. Abbonamenti e prodotti digitali Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di contenuti digitali scaricabili, abbonamenti digitali e account digitali.

  23. Violazioni relative a terzi Gli annunci non possono riportare contenuti contrari o in violazione dei diritti di proprietà intellettuale di terzi, compresi diritti d'autore o marchi registrati. Ciò si applica, a titolo esemplificativo e non esaustivo, alla promozione o alla vendita di contraffazioni, come beni che copiano il marchio registrato (nome o logo) e/o i tratti distintivi di prodotti di altre aziende per imitare i prodotti autentici.

  24. Prodotti a base di tabacco e accessori utilizzati per il loro consumo Gli annunci non possono promuovere l'acquisto o la vendita di prodotti a base di tabacco e accessori utilizzati per il loro consumo.

  25. Cosmetici usati Gli annunci non possono promuovere la vendita o l'acquisto di cosmetici usati o non venduti nella loro confezione originale.

  26. Armi, munizioni ed esplosivi Gli annunci non possono promuovere l'acquisto, la vendita o l'uso di armi, munizioni ed esplosivi.


La nostra esperienza: come promuovere la vendita della Cannabis legale


Uno dei settori più in crescita negli ultimi anni è senz'altro quello della canapa legale e dei suoi derivati, fra cui il CBD. Abbiamo avuto modo di ricevere molte richieste riguardanti la promozione di questo prodotto e non potendosi affidare alle normali strategie di marketing è nata la necessità di pensare a come raggiungere l'obiettivo attraverso strade parallele.


Per un prodotto del genere infatti non sono ammesse inserzioni né su Google né su Facebook.


Quali sono quindi le strategie per portare traffico e vendite?


L'importanza dei canali "organici"

Per canali organici intendiamo quelli "sponsorizzati", non a pagamento. Essi sono gli unici sui quali si ha realmente il controllo in toto e su cui agire liberamente per portare risultati. Quelli più importanti da valorizzare sono:

  • SEO

  • Social Media

  • Email Marketing

  • Blog

  • Link Building e Networking

Per promuovere un prodotto come il CBD ci siamo subito posti il problema di ottimizzare il sito in questione al fine di porlo in alto nelle ricerche di Google: il prodotto non è promuovibile attraverso le piattaforme di Advertising ma ha comunque altissimi volumi di ricerca. Curare la SEO del proprio sito è importante in ogni caso ma mai come per situazioni del genere risulta ancora di più fondamentale.


Di pari passo con la SEO vanno l'Article Marketing ed il Blog : scrivere articoli interessanti e posizionati per parole chiave con importanti volumi di ricerca aiuta moltissimo il posizionamento SEO del proprio sito e permette di portare sempre più traffico sul nostro sito.


Il secondo step è quello di creare post accattivanti e curare al meglio possibile i propri profili Facebook ed Instagram. Nonostante le limitazioni poste per il canale pubblicitario abbiamo comunque il pieno controllo sulla pubblicazione dei contenuti sulle nostre pagine. Un piano editoriale ben strutturato è quindi necessario.

Pubblicare negli orari giusti, con picchi di traffico, posizionare i propri post con gli hashtag giusti e sfruttare tutti i formati più diffusi sono solo alcuni dei consigli più importanti da applicare.


I profili Social sono ovviamente il canale migliore per diffondere inoltre promo e notizie importanti sulla propria attività.


Nel caso di attività già "piazzate" e con una lista contatti abbastanza fornita il canale dell' Email Marketing risulta essere un'altro dei più efficaci. Anche qui si ha il controllo completo dei contenuti e non sfruttarlo appieno sarebbe un errore imperdonabile.


Ultima ma non ultima, è la necessità di costruire una corretta link building per il proprio sito e di far si che esso sia anche linkato in modo coerente ed organico da altri. Quando non è possibile portare traffico attraverso i mezzi propri, perché non organizzarsi e fare "rete" per sfruttare quelli altrui?


Post in collaborazione, link da altri blog e citazioni su forum o community Social sono solo alcuni esempi di come procedere per ottenere questo obiettivo.

Advertising Studio WebAlive

In conclusione

Gli strumenti a disposizione nel digital marketing permettono di perseguire gli obiettivi più complicati anche quando magari una delle strade più semplici non è percorribile. Ogni attività è unica e la flessibilità strategica è necessaria al fine di adattare la propria strategia di vendita in base ai canali disponibili.


Prenota una consulenza con noi per capire insieme come poter convertire anche per settori in cui la pubblicità tradizionale non è ammessa o non è efficace quanto dovrebbe!